Search

Caro Corona mio



Eppure, io mi sento un’Ilaria rifiorita


Una forza e un coraggio mai provati Mi sento irriverente, schietta e trasparente Con l'arroganza dell'adolescente che non vede il pericolo. Ma con la saggezza dell'adulto che l'ha già sfidato.


Eppure, io mi sento come l'invitata a una festa in quella stessa angosciosa e riluttante attesa. di una nuova e grande impresa.

La crisi sanitaria ed economica mondiale e la mia malattia ancora in vena, mortale


Eppure, io mi sento come in un gioco serio paladina di un film stellare.

con quell'emozione da primo bacio da primo giorno di lavoro


da primo evento di ogni cosa.


Sento dentro quella cattiveria sana, e quella fierezza amara. Quella solidarietà decisa La mente lucida, ferma, precisa.


Io mi sento viva Viva molto più di prima che tu mi uccidessi

e tra i tanti ricorrenti pensieri morenti Io rinasco ed ho già vinto:


ho voglia di combattere. e questa voglia matta di lottare è vita viva nelle mie vene.


Comunque andrà, io ho vinto.


(Madrid 28/03/2020)

0 views

© 2019 by Ilaria Facci